La carta da parati torna di moda

Molto in voga negli anni ’60, la carta da parati ha subito una battuta d’arresto di due decenni prima di tornare prepotentemente di moda qualche anno fa. Con la giusta tecnica e un’oculata scelta dei colori e degli elementi decorativi, questo tipo di decorazione è in grado di donare un tocco di classe ed eleganza alla tua casa. Un tempo si utilizzava su tutte le pareti mentre ora la tendenza che va per la maggiore è quella di utilizzarla su una sola parete o su un solo elemento architettonico, come una colonna o uno scalino a muro. Una sola parete debitamente decorata è più che sufficiente per rendere esclusiva e originale la zona living della tua casa.

Non c’è limite alle geometrie e ai disegni tra i quali è possibile scegliere, perché qualsiasi soggetto racconta una storia. Ogni carta da parati ha le sue specifiche caratteristiche ed ognuna si adatta meglio ad un ambiente piuttosto che ad un altro. Quelle più delicate si adattano bene alla zona soggiorno o alla camera da letto mentre quelle più resistenti possono essere montate nella stanza da bagno o in cucina, che sono gli ambienti più umidi della casa. Infatti, alcuni particolari tipi di carta possono essere lavati senza detersivi e hanno proprietà idrorepellenti.

I validi consigli dell’imbianchino

Un imbianchino professionista è un artigiano che ha acquisito un ampio bagaglio esperienziale durante i suoi anni lavorativi. Sarà lui a consigliare la carta più adatta a seconda dell’ambiente da lavorare. carta da paratiLe tradizionali carte da parati sono molto leggere e realizzate con fibre di cellulosa. Si adattano bene ad ambienti poco umidi e poco frequentati come per esempio un corridoio, dove è anche inferiore il rischio di sporcarle. Quelleviniliche invece, sono più adatte per stanze molto umide, come i bagni o la cucina, in virtù della loro resistenza, delle loro proprietà idrorepellenti e della possibilità di poterle lavare senza rovinarle. Un tipo di carta da parati innovativo, perfetto per la zona living, è quello in fibra murale, in sughero, bambù, lino, sisal e juta. L’effetto ricreato da questo tipo di carta è meraviglioso. È generalmente stampata ma può essere anche dipinta a mano. Alcuni tipo sono fatti in fibra di vetro e possono essere dipinti a nostro piacimento. Un professionista esperto sarà perfettamente in grado anche di consigliarci su la carta in TNT, tessuto non tessuto, estremamente piacevole al tatto e adatta per la stanza dei bambini.

L’arte di mettere la carta da parati

Decorare le pareti della propria casa con la carta da parati è cosa affatto semplice. Per molto tempo la carta da parati è stata un prodotto di nicchia ed è tornata di moda solo in tempi recenti, dunque i giovani professionisti difficilmente saranno degli esperti sulla corretta tecnica di posa. Un imbianchino esperto, invece, conoscerà molto bene le procedure e le accortezze da adottare durante la messa in posa della carta, come trattare le pareti in via preventiva e come stendere i fogli in modo omogeneo e uniforme.

La posa della carta da parati rimanda all’antica arte dei tappezzieri e risponde all’innato desiderio dell’essere umano di abbellire e impreziosire gli ambienti in cui vive. Scegliere la carta da parati è una soluzione davvero brillante per la tua casa e un imbianchino esperto potrà facilmente tradurre in realtà i tuoi progetti decorativi.

Pubblicato il 17 ottobre 2016
Autore