Come posare la carta da parati

La posa della carta da parati può rivelarsi un’arma a doppio taglio. Infatti è credenza comune che sia una cosa molto facile da fare e che il fai-da-te sia assolutamente consigliato. La realtà è che la posa della carta da parati è facile solo in linea teorica. Per raggiungere dei risultati ottimali occorre essere estremamente precisi nonché possedere una manualità tipica di un imbianchino esperto. La difficoltà aumenta nel caso in cui optiamo per una carta da parati con disegni geometrici o altre particolari decorazioni. In questi casi infatti, bisognerà prestare particolare attenzione a mantenere la continuità dei decori e a far combaciare perfettamente i disegni. Un lavoro improvvisato ed eseguito senza essere in possesso della giusta esperienza può produrre risultati disastrosi.

carta da paratiPrima di ogni altra cosa occorre scegliere il tipo di carta da parati. Ce ne sono davvero molti in commercio, ognuno con delle caratteristiche particolari che lo rendono più o meno adatto ad alcune stanze della tua casa. Una volta valutato il tipo di stanza da ristrutturare e scelto il tipo di carta più adatto, occorre pensare solo a dove e come posarla. Ultimamente, infatti, la carta da parati è tornata molto di moda, arricchendosi non solo di qualità tecniche, ma anche di fantasie e disegni particolari. La carta monocolore è sicuramente la soluzione più semplice data la sua facilità di posa, tuttavia la moda del momento è completamente diversa. Ormai si prediligono colori molto sgargianti e vistosi o decorazioni e disegni molto particolari per una posa di importante impatto estetico che può avvenire su una sola parete della stanza o parte di essa, su una colonna o su uno scalino nel soffitto. In questo potete sempre farvi aiutare da un imbianchino professionista che, forte della sua pluriennale esperienza, potrà valutare velocemente quale sia la soluzione ottimale per voi.

Come preparare i muri prima della posa

Non si può posare la carta da parati se prima non è stata debitamente preparata la parete da lavorare. Occorre munirsi di spatola, stucco e macchina per scartavetrare, prima di iniziare. Il muro deve essere perfettamente liscio e levigato, senza imperfezioni, crepe o buchi aperti e senza rigonfiamenti o avvallamenti di ogni sorta. Buchi, crepe o avvallamenti vanno riempiti con lo stucco. Una volta fatto ciò, occorre procedere a scartavetrare l’intera parete per rasarla ovvero pareggiarla. In ultimo, pulire la parete con un panno bagnato per eliminare tutta la polvere prodotta dal processo di scartavetratura e poi proseguire con il passaggio di un fissante che conferirà alla parete maggior compattezza e la preparerà alla posa della carta.

Preparare e scegliere la colla adatta

carta da parati-collaUna volta aver debitamente lavorato il muro, dobbiamo cominciare a prepara la colla tramite la quale si poserà la carta da parati. A seconda del tipo di carta che scegliamo dobbiamo usare una colla differente, che tenga conto della capacità che la carta ha di impregnarsi e della sua pesantezza. Per le carte da parati standard si usa in genere una colla a base di cellulosa normale o ad alta tenuta.

Come tagliare il rotolo in teli

Ora che le fasi preparatorie sono tutte completate si passa al taglio della carta in teli. Occorre individuare il punto adatto dal quale cominciare ad incollare, e poi prendere le misure dell’altezza della parete. A questa cifra occorre aggiungere qualche cm in più per evitare di buttare tutto il telo a causa di un taglio mal riuscito. Nel caso di carta decorata, srotolate il rotolo accanto al primo telo tagliato e far attenzione a far combaciare i disegni prima di procedere al secondo taglio.

Vedi anche  Le migliori pitture per esterni

Applicare la colla e posare la carta

casrta da parati-decoriI teli sono pronti e così anche la colla. Non ci resta che stendere il primo telo, con la parte decorata rivolta verso il basso, su un tavolo appositamente adibito per il lavoro di incollaggio. A questo punto, con l’aiuto di un pennello si procederà a stendere la colla sul telo per tutta quanta la sua lunghezza. La colla deve essere perfettamente fluida e senza grumi e bisogna assicurarsi di stenderla in maniera perfetta su tutta la superficie, bordi compresi. Anche se il telo è più lungo del tavolo non importa, una volta passata la colla sulla prima parte si può piegare il telo dalla parte incollata e poi procedere ad impregnare la parte rimasta fuori.

Posa in opera della carta da parati

carta da parati-spazzolaUna volta applicata la colla sul telo si passa alla sua posa in opera su parete. La cosa fondamentale è assicurarsi che i teli applicati siano dritti. Per aiutarvi potete appendere un filo perpendicolare alla parete e applicarvi un piccolo peso all’estremità inferiore di modo che funga da linea guida per la posa del primo telo. Ora che il telo è sul muro, bisogna aiutarsi con una spazzola abbastanza grande e passarla su tutta la sua superficie per eliminare le bolle d’aria e assicurarsi che il telo abbia aderito alla parete in tutta la sua ampiezza. Continuare a posare i teli seguendo le stesse accortezze per tutta l’ampiezza della superficie da lavorare.

Come potete vedere la posa della carta da parati è tutt’altro che semplice. Bisogna prestare attenzione a moltissimi fattori ed avere un’ottima manualità per svolgere tutte quante le operazioni nel migliore dei modi. Rivolgersi ad un imbianchino esperto, in questi casi è sicuramente la soluzione migliore.