Pitture Muri Interni: Come scegliere la Pittura per Interni?

Siamo specialisti nelle pitture muri interni e esterni, per le zone di Roma e provincia. Occorre fare molta attenzione nella scelta del materiale, perché la pittura per interni esiste in varie tipologie.

Ci sono diversi tipi di pittura per pareti interne, ognuno con delle caratteristiche ben precise che li rendono di volta in volta più adatti a un ambiente piuttosto che a un altro. I tipi di pittura per interni più utilizzati sono:

  • pittura per interni lavabile
  • pittura per interni traspirante
  • pittura per interni termoisolante

Vediamo insieme in cosa si differenziano queste tipologie di pittura per muri interni.

Pitture Muri Interni: Pittura per Interni Lavabile

Per pittura lavabile si intende un tipo di pittura per interni a “pori chiusi”. Questo significa che non è una pittura che può essere lavata nel senso classico del termine, con acqua e straccio. pitture muri interni

È detta lavabile poiché resiste alla abrasione a secco e cioè può essere strofinata per pulire via macchie e sporco, ma senza bagnare lo straccio. L’acqua può danneggiare questo tipo di pittura per interni al pari di tutte le altre.

Occorre prestare moltissima attenzione al tipo di pitture lavabili presenti sul mercato poiché quelle a buon mercato sono spesso le più scadenti: non resistono molto a lungo nel tempo, tendono ad ingiallirsi più in fretta e hanno una resa decisamente mediocre.

Di contro, possiamo trovare ottime pitture lavabili al giusto prezzo e abbiamo anche la possibilità di optare per una pittura per interni cosiddetta super-lavabile: come si intuisce dal nome stesso si tratta di una pittura lavabile ultraresistente.

In questi casi possiamo anche permetterci di inumidire un po’ il panno, andando a strofinare parte della superficie macchiata, senza per questo correre alcun rischio. Questa tipologia di pittura per interni è molta setosa al tatto, la resa finale è quella di una pittura estremamente compatta e omogenea.

Pitture Muri Interni: Pittura Traspirante

La caratteristica principale della pittura per interni traspirante è proprio quella di far “respirare” il muro sulla quale è posata. Questo tipo di pittura contiene bioacidi in grado di trattenere l’umidità e di contrastare la formazione della condensa, i peggior nemici dei nostri muri domestici.

Si consiglia questo tipo di pittura in tutti quegli ambienti di casa più soggetti all’acqua e quindi all’umidità, e cioè il bagno e la cucina, o la cantina.

Alcune contengono anche agenti alghicidi, battericidi e funghicidi che rendono questi tipi di pitture per interni particolarmente adatti per quei soggetti affetti da asma o patologie allergiche.
Anche per le pitture traspiranti esistono diversi tipi in commercio, di qualità maggiore o minore a seconda della marca e del prezzo.

Pitture Muri Interni: Pittura Termoisolante

pittura muri interni romaNon tutti sanno che esistono delle pitture per interni molto particolari in grado di isolare le pareti di una casa, impedendo il formarsi della condensa e l’entrata dell’umidità esterna.

Quando il muro non è ben isolato e l’umidità riesce a filtrare al suo interno, si assiste molto spesso al proliferare della muffa; antiestetica, poco igienica e maleodorante.

Le pitture per interni termoisolanti nascono proprio per ovviare a questo inconveniente.

Sono vernici dotate di microsfere cave in vetro o ceramica, contenenti aria in grado di conferire alla pittura una ridotta conducibilità termica. Una buona coibentazione unita alla funzione decorativa rendono queste pitture davvero convenienti per la tua casa. In ultimo, una buona resa termoisolante riduce anche i problemi di umidità, muffa e quelli relativi alla formazione della condensa.

Pittura per Interni: Preparare la Parete Interna da Pitturare

Indipendentemente dal tipo di pittura per interni che scegliamo di utilizzare, prima della posa in opera è necessario preparare la parete da lavorare in maniera adeguata. Le tecniche e i trattamenti cui sottoporre le pareti sono diversi e vanno valutati caso per caso.

Una parete con molte crepe e fessure aperte dovrà essere necessariamente intonacata e rivestita con un isolante in grado di uniformare tutta la superficie.

Nel caso di una re-imbiancatura, invece, l’imbianchino dovrà accertarsi che la nuova pittura sia compatibile con la vecchia e per farlo effettuerà delle prove in angoli nascosti della parete. In base al tipo di parete e in base al tipo di pittura per interni che sceglieremo, il muro avrà bisogno di trattamenti specifici e di volta in volta personalizzati. Un fondo preparato correttamente predispone le pareti ad una lunga vita e facilita di molto la stesura finale della pittura per interni.

Pubblicato il 17 ottobre 2016
Autore