Lo stucco veneziano, detto anche spatolato veneziano o calce rasata, è un’antichissima tecnica di pittura per interni. Presumibilmente originaria dell’Iran, risale a più di 5000 anni fa. Arrivò nel nostro paese molto più tardi e assunse l’appellativo di “veneziano” proprio perché cominciò ad essere largamente utilizzata soprattutto a Venezia. Ma come fare lo stucco veneziano?

Scopri la procedura per questa tecnica di pittura, ottima per proteggere i muri dall’umidità, dall’azione corrosiva dell’acqua e dal sopraggiungere delle muffe.

Come Fare lo Stucco Veneziano: Partiamo da Cos’è questo Materiale

come fare lo stucco venezianoLo stucco veneziano è uno dei tantissimi tipi di pittura per pareti interne, ma si distingue da tutti gli altri per la sua straordinaria capacità di rendere ogni ambiente unico e davvero di classe.
Lo stucco veneziano si ottiene miscelando calce aerea e acqua, grassello di calce e una sottilissima polvere a base di marmo, tutti componenti a base minerale.

Proprio da questi componenti lo stucco veneziano prende anche il nome di calce rasata, rasatura o grassello di calce. A seconda del tipo di lavorazione si può ottenere un effetto liscio, ruvido o in rilievo. Lo stucco può essere lavato se sulla superficie è stata preventivamente passata la cera. Per lavare le pareti possono essere utilizzati detergenti neutri facilmente reperibili in commercio.

Ecco alcune caratteristiche di questo materiale:

  • È idrorepellente, quindi può essere tranquillamente trattato con l’acqua.
  • È ignifugo.
  • Non attira la polvere.
  • È un ottimo antimuffa resistente anche ai batteri.

Non è consigliata la posa in opera in stanze come il bagno e la cucina in quanto si può macchiare con più facilità e le macchie grasse sono meno facilmente eliminabili.

Un imbianchino professionista crea la miscela personalmente, nonostante siano in vendita miscele già pronte.

Come Fare lo Stucco Veneziano: Procedura

come fare lo spatolato venezianoPer stendere lo stucco veneziano a regola d’arte c’è bisogno di un imbianchino professionista, trattandosi di una tecnica molto particolare e difficile.

La posa in opera consiste in breve nello stendere più strati di stucco grazie all’utilizzo di una spatola, strumento indispensabile per ottenere l’effetto in rilievo su una superficie liscia.

L’effetto lucido, invece, generalmente si dà con l’ultima mano di prodotto a seguito della quale si effettua la lucidatura a secco, utilizzando cera d’api e poi passando la superficie lavorata con un panno di lana.

Arredare con lo Spatolato Veneziano

Possiamo trovare lo stucco veneziano in tantissimi colori differenti, in grado di soddisfare ogni gusto. La vasta gamma di colori tra i quali poter scegliere lo rende particolarmente adatto sia ad ambienti moderni che a stili più classici.pittura stucco veneziano foto

La bravura, la professionalità e la manualità dei decoratori sono indispensabili per ottenere un risultato a regola d’arte. Lo stucco veneziano viene utilizzato da tanti anni e non è mai passato di moda. L’effetto marmoreo rende gli ambienti unici ed eleganti.

È un prodotto con effetto delicato che dona agli ambienti luminosità, calore e splendore. Viene usato per dare personalità diverse a intere pareti o parti di esse, soffitti, colonne o archi. L’effetto diverso si ottiene applicando diversi strati di stucco e utilizzando la spatola, unito all’abilità del decoratore, è ciò che rende l’effetto così unico e variegato.

Prezzi dello Stucco Veneziano

I prezzi variano in funzione del colore scelto e alla lavorazione. In base all’effetto che gli si vuole conferire, la posa necessita di un numero di mani differenti.
Un esperto imbianchino è in grado di rendere unici i tuoi ambienti e ti aiuterà a scegliere la soluzione migliore per la tua casa.

È attivo anche il servizio di Imbianchino Milano tramite i nostri partner.

Contattaci per avere maggiori informazioni su come fare lo stucco veneziano per le pareti della tua casa!

Pubblicato il 17 ottobre 2016
Autore