Le migliori pitture per esterni

Con l’arrivo della bella stagione arriva anche il momento per ideale per effettuare piccoli o grandi lavori di ristrutturazione e manutenzione delle nostre abitazioni. Uno dei lavoretti più comuni che si effettuano è senza ombra di dubbio la tinteggiatura per esterni.

Esistono varie pitture per esterni: ecologiche, lavabili o traspiranti. Questa infinità di tipologie di pittura per esterni spesso confonde l’acquirente che non comprende quali caratteristica possiede effettivamente quella specifica tinteggiatura per esterni oppure in quale situazione sarebbe indicata più utilizzarla.

Ora cercheremo di illustrare i principali tipi di pitture per esterni che sono presenti sul mercato per aiutare ad identificare il perché e quale tinteggiatura sia la più adatta alla tue esigenze e necessità delle tue facciate esterne.

Pittura ai silicati

La pittura per esterni ai silicati è a base di silicato di potassio e costituisce un ottima alternativa alla classica pittura esterna a base di calce. La sostanziale differenza con le pittura per esterni a base di calcio, è quella di essere contemporaneamente idrorepellente e traspirante.tinteggiature esterne

Infatti, le pitture esterne ai silicati, sono impermeabili all’acqua e permeabili al vapore: ciò le rende estremamente durevoli nel tempo e resistenti alla pioggia o qualsiasi altro agente atmosferico.

Adatta per interventi di restauro oppure a nuove costruzioni, questa tipologia di pittura può essere applicata ovunque: zone con alto smog oppure esposte ad alti tassi di umidità.

Pittura alla calce

Di certo, la tinteggiatura alla calce è la più antica e la più utilizzata da sempre. Una diluizione di calce e acqua, composta sostanzialmente di borace, caseina e terre naturali, con alcun agente chimico, elemento tossico o plastico: ciò rende la pittura a calce un materiale del tutto naturale.

Traspirante, resistente agli sbalzi di temperature ed ideale per l’isolamento delle pareti. Queste sono solo alcune delle caratteristiche di questa pittura, perché essendo un biocida naturale, i muri che vengono dipinti con questa tinteggiatura, saranno resistenti a muffe e parassiti.

Pittura al quarzo

La pittura al quarzo per esterni è composta da acqua, resine sintetiche e minuscoli granelli di quarzo. Il quarzo conferisce alla tinteggiatura un’ottima capacità riempitiva (ideale per eventuali irregolarità delle pareti) e un’elevata resistenza.

Le pitture al quarzo sono, inoltre, idrorepellenti, ideali per pareti di case esposte ad agenti atmosferici (come l’elevata umidità), resistenti nel tempo e indicate per decorazioni di terrazze e balconi oppure.